Maturi, in Lazio per legittima difesa

"La mia candidatura 'fuori porta' è stata un atto di legittima difesa a seguito del tradimento del Pd", lo ha detto il deputato della Lega Filippo Maturi in riferimento alla candidatura della toscana Maria Elena Boschi e del bellunese Gianclaudio Bressa. "Il gruppo linguistico italiano in Alto Adige rischiava di non avere rappresentanti del territorio in Parlamento", ha detto Maturi in una conferenza stampa a Bolzano. Maturi ha annunciato che vuole mantenere la carica di consigliere comunale a Bolzano, semprecchè la tempistica romana glielo consenta. Per il neodeputato "i dati delle urne sono chiari, l'elettorato in Alto Adige ha dimostrato di aver superato la dicotomia italiani e tedeschi. E' stato premiato chi è attaccato al territorio. Siamo diventati il punto di riferimento del centro-destra di raccolta non solo degli italiani", ha detto Maturi. Per quanto riguarda l'autonomia Maturi ha detto che la Lega "ha l'autonomia nel suo dna" e che su questo tema c'è volontà di dialogo con la Svp.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. alto adige
  2. L'Adige
  3. Il Gazzettino (venezia)
  4. L'Adige
  5. Il Gazzettino (venezia)

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Naz-Sciaves

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...